English Italiano Deutsch Русский (Russian)
email facebook twitter google+
Bed & Breakfast in Puglia. Tenuta Colavecchio offre un'ospitalità confortevole, per rilassanti giornate all'insegna della serenità . Antico villino signorile del 1895 restaurato adiacente all'azienda agricola, con i suoi numerosi alberi da frutta, ciliegie, uva, fichi, mandorle.

puglia, prenota Bed & Breakfast

vacanze relax

Tenuta Colavecchio

itinerari turistici

enogastronomici

culturali, alberobello, valle d'itria, zoosafari, ostuni, otranto, lecce

News  set 14, 2012

Una gita a Putignano

Pubblichiamo di seguito l'intervista rilasciata dalla titolare del B&B Tenuta Colavecchio alla rivista APULIA MAGAZINE (n. maggio/giugno 2011) e scritto da Rosalia Chiaramma.

In un bel pomeriggio di maggio sono stata invitata dalla bella Rosalba Colavecchio a conoscere la sua struttura, immersa in un secolare giardino all'italiana, su un poggio da dove si gode un'incantevole vista sulla suggestiva campagna pugliese compresa tra le cittadine di Putignano e di Gioia del Colle. La tenuta Colavecchio è ospitata in un bell'edificio ottocentesco dalle forme geometriche ingentilite da un caldo color rosa antico che - ci spiega Rosalba - fu fatta costruire dai suoi avi per seguire da vicino le coltivazioni di frutteti e vigneti nei propri poderi.

Rosalba, che rappresenta la settima generazione dei Colavecchio, ha pensato di ospitare in questa struttura lontana dai ruori della città un delizioso b&b, che va ad affiancare l'azienda agricola e la storica cantina del '700, oggi in attività.

Varcando la soglia, si rimane catturati dalla piacevolezza e dalla cura con cui sono stati riportati all'antico splendore i locali interni, attraverso un lavoro di ristrutturazione realizzato nel rispetto del luogo e dell'ambiente. Pareti dai colori tenui accolgono gli ospiti che possono intrattenersi sotto le volte affrescate dell'accogliente biblioteca, dell'area tv e della deliziosa sala per le colazioni.

Poi, attraverso un'antica scala in pietra, si accede alle cinque camere che, una diversa dall'altra, sono state arredate con mobili d'epoca della famiglia, pazientemente recuperati.

Tutto qui, sia pure garantendo un alto livello di confort, guarda al passato ed alla storia della famiglia Colavecchio. Le stanze prendono il nome dei principali vini prodotti dalla cantina: Malvasia, Negroamaro, Primitivo, Aleatico, Lambrusco. E come cadeaux di benvenuto per gli ospiti la scelta è naturalmente caduta su una bottiglia di vino di propria produzione.
E così, davanti a un bicchiere di vino, faccio due chiacchiere con Rosalba Colavecchio.

Da cosa e quando è nata l'idea di aprire Tenuta Colavecchio all'ospitalità?
L'idea è nata circa tre anni fa. Ho aperto questa tenuta all'ospitalità esattamente il 7 luglio del 2009. Nella mia vita ho viaggiato moltissimo e ciò mi ha consentito di conoscere nuove culture, ma anche di aprire la mia mente verso sempre nuove esperienze. A un certo punto, però, ho pensato che dovesse essere il mondo a venire da me. Amo moltissimo questa casa, ho vissuto qui gli anni più belli della mia vita e ad essa sono legati i più bei ricordi della mia infanzia. Perciò da sempre il mio desiderio era quello di condividerla con gli altri.

Cosa può spingere una famiglia a soggiornare qui da voi?
Sicuramente la ricerca della tranquillità, oltre alla sensazione di sentirsi in vacanza come a casa propria, in un'atmosfera di famiglia, di calda accoglienza. Gli ospiti condividono la casa con me e partecipano alla vita della tenuta, dove protagonista è la natura. Basta guardarsi intorno: non occorre essere appassionati della botanica per accorgersi delle innumerevoli varietà vegetali e di ornitologia per rimanere affascinati dai richiami degli uccelli che fanno da colonna sonora nelle giornate primaverili ed estive.
Quello che aspetta chiunque sia disposto a lasciarsi alle spalle le mete più note, è la full immersion nella natura. Tendenza natura anche nell'accoglienza: dal recupero di edifici preesistenti all'utilizzo di materiali locali.

Quali attività possono essere garantite all'interno e all'esterno della Tenuta?
La posizione strategica della tenuta Colavecchio consente ai visitatori di raggiungere agevolmente e in breve tempo, i principali itinerari turistici enogastronomici e culturali della zona. All'interno dell'azienda vengono, invece, organizzate visite nell'adiacente cantina di famiglia con degustazione di vini e assaggi e opportunità di acquisto di formaggi tipici, salumi biologici e prodotti agricoli in aziende limitrofe. A due passi dalla casa c'è anche un boschetto ideale come area pic-nic e c'è sempre un suggerimento per chi decide di andare a mangiare in un ristorante della zona, a partire da quello di proprietà "Il Cantinone", in cui vengono servite cene all'insegna della tradizione.

Prendendo a prestito la frase di una celebre canzone di Pierangelo Bertoli "con un piede nel passato e lo sguardo dritto e aperto nel futuro" può essere questo il motto di Rosalba Colavecchio?
Sì decisamente anche se personalmente vivo molto il presente, godendo attimo per attimo.

E guardando al passato ci racconta un po' della storia della sua famiglia?
L'azienda agricola Colavecchio, di cui la Tenuta Colavecchio è parte integrante, nacque sul finire del Settecento ad opera di Francesco Saverio Colavecchio che si dedicò all'impianto di vigneti e alla costruzione della cantina aziendale. Ma l'edificio che ospita il bed and breakfast fu fato edificare dal mio bisnonno Peppino per seguire da vicino le coltivazioni dei propri poderi. In un suo viaggio in Veneto, si trovò al cospetto di una costruzione che gli piacque molto. Così rintracciò l'architetto, lo fece venire qui e insieme progettarono la costruzione della casa di cui si era innamorato nel punto più alto della proprietà. Io ho cercato di riappropriarmi della storia della mia famiglia, a partire proprio dal restauro del giardino che versava in stato di abbandono da 70 anni e della casa che, invece, non era più abitata da trenta anni. Con una buona squadra di operai specializzati ho riportati alla luce il giardino all'italiana, disegni, affreschi originali della casa, nonché pezzi di antiquariato unici. Realizzando così il mio sogno di abitare in una casa molto amata che oggi per me rappresenta un trai d'union tra passato e futuro.

«



Altro...